La Germania si aggiunge all’elenco di paesi che hanno deciso di bloccare la vendita di armi alla Turchia. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas alla Bild am Sonntag

Il ministro ha spiegato che la misura intende colpire l’operazione militare avviata da Ankara nel nord est della Siria contro i curdi. Nel 2018, la Germania ha venduto alla Turchia armi per un totale di 240 milioni di euro.

Poche ore fa era arrivato anche l’annuncio di sospensione della vendita di armi alla Turchia da parte dei Paesi Bassi.

Negli ultimi giorni, sono diverse le nazioni che hanno preso questa decisione: ha aperto la strada la Finlandia, si sono poi aggiunte Danimarca e Norvegia (qui la lista completa).

Resta controversa la posizione dell’Italia. Il governo M5S-PD non si è ancora espresso in merito, e il nostro paese dal 2015 ha esportato armi in Turchia per il valore di 890,6 milioni di euro.

 

Fonte: https://www.tpi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *