L’intervento 7 giorni fa, raccontato dal questore: “Hanno dimostrato un’estrema delicatezza”

Il giorno dopo la tragedia, il cordoglio e il dolore. A Trieste e in tante altre città d’Italia si rende omaggio a Pierluigi Rotta Matteo Demenego, i due agenti uccisi nella sparatoria fuori dalla questura di Trieste. Ma tra le tante persone che ricorderanno i due agenti ce ne sarà sicuramente una in particolare: un 15enne che solo 7 giorni fa voleva tentare il suicidio ed è stato salvato da Rotta a Demenego.

Il questore Giuseppe Petronzi ha raccontato l’intervento al TgR Friuli Venezia Giulia: “La settimana scorsa non avevamo rivelato ai media di questo intervento”.

Il 15enne, di cui naturalmente non sono state diffuse le generalità, voleva suicidarsi lanciandosi da un ponte. “Era giunta una segnalazione – racconta Petronzi – secondo cui un ragazzo era su un ponte e stava facendo un’azione inequivocabilmente tesa a lanciarsi nel vuoto”. Rotta e Demenego, continua il questore, “sono stati estremamente reattivi nel recarsi sul posto e raggiungere il ragazzo”.

Gli hanno parlato, “una situazione in cui i ragazzi hanno dimostrato estrema delicatezza”, poi sono riusciti ad avvicinarlo e a dissuaderlo.

 

Fonte: https://www.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *