Hanno preso un gatto randagio e hanno fissato intorno alla sua testa una bottiglia, con il tappo chiuso, bloccandola infine con del nastro adesivo. Il ritrovamento è avvenuto a Roma, da parte degli Animalisti Italiani. Il felino potrebbe essere vittima dell’ennesima violenza gratuita su un animale.

«Sono cinque giorni che i volontari, anche della nostra associazione, sono sul posto per cercare di prenderlo ma non è facile – spiega l’associazione – il piccolo è tanto spaventato e non si fa avvicinare neanche dalla signora che lo accudiva in strada».

Il gatto è stato trovato in via Misurina, una traversa di via Cortina d’Ampezzo. «Il micio non può neanche bere e sono passati troppi giorni e non sappiamo quanto potrà resistere, speriamo che si salvi – dicono ancora gli Animalisti – Solo una mente malata e deviata può architettare un gesto così atroce nei confronti di una creatura indifesa. Una sofferenza da girone dantesco».

Da qui l’appello: «Chiediamo a chiunque possa dare informazioni per risalire a questo o questi criminali di scriverci a emanuela.bignami@animalisti.it». 

 

Fonte: Il messaggero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *