Budapest: secondo quanto riferisce Euronews, si è trattato di un guasto tecnico all’impianto audio avvenuto in seguito alle operazioni di soundcheck fatte proprio nel pomeriggio di lunedì in vista dell’inaugurazione ufficiale della struttura

Deutschland, mein Herz in Flammen Will dich lieben und verdammen Deutschland” (“Germania, il mio cuore in fiamme. Non voglio mai lasciarti”). Non è il nuovo coro da stadio intonato dai tifosi tedeschi ma il ritornello di “Deutschland” la nuova canzone dei Rammstein, gruppo metal di Berlino, che gli abitanti di Budapest conoscono ormai a memoria dopo che, per un guasto tecnico, l’impianto audio del nuovo stadio “Pusáks Arena” della capitale ungherese è letteralmente impazzito e ha messo in loop per un’intera notte questo branoAl massimo del volume, ovviamente.

È successo nella notte tra lunedì e martedì mattina: l’inconveniente è stato risolto solo intorno alle 7.30 quando, dopo le lamentele dei residenti, qualcuno è intervenuto per spegnere l’impianto. Secondo quanto riferisce Euronews, si è trattato di un guasto tecnico all’impianto audio avvenuto in seguito alle operazioni di soundcheck fatte proprio nel pomeriggio di lunedì in vista dell’inaugurazione ufficiale della struttura, prevista il prossimo 15 novembre (con il match tra Ungheria e Uruguay).

Non si sono di certo fatte attendere le scuse ufficiali della società che gestisce l’impianto: “Ci scusiamo con i residenti delle strade circostanti per gli eventuali disagi creati”. La “Pusáks Arena” contiene 67mila posti a sedere e si trova in una zona centrale della capitale, circondato dalle abitazioni.

 

Fonte. https://www.ilfattoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *