Anthoine Hubert, il pilota morto in seguito a un incidente durante la gara 1 del Gran Premio di Formula 2 sul circuito di Spa-Francorchamps, avrebbe compiuto 23 anni il prossimo 22 settembre ed era alla sua stagione d’esordio in Formula 2 con il team Arden, una promozione arrivata dopo avere conquistato il titolo lo scorso anno nella GP3 Series.

Il pilota transalpino, che era anche entrato a far parte della Renault Sport Academy, aveva centrato il primo successo in Formula 2 a Montecarlo in gara 2, un successo poi bissato due settimane dopo sulla pista di casa al Paul Ricard.

 

Hubert iniziò la sua carriera nel 2006 all’età di dodici anni. Nel 2010 concluse in seconda posizione il campionato CIK-FIA Karting Academy Trophy. Si classificò terzo nel CIK-FIA “U18” World Karting Championship nel 2011 e 2012. Nel 2013 si spostò nei campionati monoposto approdando nella F4 Francese. Ha poi vinto la serie nello stesso anno, terminando la stagione con undici vittorie e due ulteriori podi.
 

 

Nel 2014 passò al campionato Eurocup Formula Renault 2.0 con il team Tech 1 Racing. Concluse quindicesimo, con sei piazzamenti a punti in tutta la stagione. Partecipò anche alla Formula Renault 2.0 Alps come pilota ospite. Per la stagione 2015 Hubert è rimasto nell’Eurocup con il team Tech 1.Ha concluso quinto in campionato vincendo a Silverstone e Le Mans e conquistando altri cinque podi. Ha anche disputato alcuni eventi selezionati della serie Alps, dove ha vinto quattro delle sei gare che ha iniziato, e finito secondo in altre due gare. Formula 3.

Nel febbraio 2016, è stato confermato che Hubert avrebbe fatto il suo debutto nel campionato europeo di Formula 3, correndo con Van Amersfoort Racing Racing. Ha conquistato la sua prima vittoria in Formula 3 nella seconda gara al Norisring. GP3 Series Nel novembre 2016, Hubert ha partecipato a test post-stagione con ART Grand Prix. Nel febbraio 2017 viene confermata la sua partecipazione al campionato con il team ART Grand Prix e finisce il campionato il quarta posizione, ultimo tra i piloti del team.[13] Nel 2018 viene riconfermato il suo impegno nel campionato sempre con il team francese. Con due vittorie in stagione, e un’ottima regolarità, il francese riesce a vincere il titolo con 16 punti di vantaggio su Nikita Mazepin, primo inseguitore. Formula 2.
Nella stagione 2019, che rimarrà l’ultima della sua carriera, fa in tempo a debuttare in Formula 2, ingaggiato dalla Arden.

Fonte: https://motori.ilmessaggero.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *