Numerosi gli spiaggiamenti di tursiopi negli ultimi mesi. Si sospetta il ‘morbillivirus’, il “morbillo dei cetacei”: gli animali possono essere portatori di patogeni trasmissibili all’uomo

Roma, 18 agosto 2019  – Ancora un delfino morto sulle coste italiane. Il tursiope è stato trovato senza vita sugli scogli ad Ostia, lo rende noto la onlus Oceanomare Delphis. Gli istituti zooprofilattici di Lazio e Toscana interverranno per comprendere le cause della morte, tenendo presente che negli ultimi mesi, afferma ancora la onlus, sono stati numerosi gli spiaggiamenti nel nord Tirreno: “il principale indiziato delle cause di morte è il morbillivirus”, il “morbillo dei cetacei”.

 

“E’ importante che l’animale non venga toccato o avvicinato fino al momento dell’arrivo degli esperti”, avverte su Facebook l’associazione che cura il progetto dei ‘Delfini Capitolini’ di ricerca e monitoraggio dei cetacei del litorale romano, tra Ostia, Fiumicino e Torvaianica”. Oceanomare Delphis sottolinea che gli animali possono essere portatori di patogeni trasmissibili all’uomo.

 

Fonte: https://www.quotidiano.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *