Uno studio della Harward University dimostra come il tonno e il merluzzo possano essere dannosi per la salute di donne in gravidanza e di bambini in età pediatrica.

Una ricerca promossa dagli scienziati della Harvard University e successivamente venuta alla luce grazie alla pubblicazione sulla rivista Nature, ha lanciato l’allarme: il clima sfasato e la pesca sempre più frequente ha “contaminato” tonni e merluzzi di mercurio.

L’allarme

L’allarme è stato collocato nella così detta “zona rossa” per i neonati, i bambini e le donne gravide, che sarebbero particolarmente a rischio. La ricerca si è concentrata sugli ultimi tre decenni, nei quali la concentrazione di metilmercurio è andata gradualmente crescendo del 23% nel merluzzo e del 27% nel tonno rosso del Golfo del Maine.

Il modo migliore per proteggersi da questa minaccia che viene dal mare, ma che è stata scaturita dall’uomo, è sapere di cosa si tratta nello specifico. Il metilmercurio è un composto organico in grado di interferire in modo terribile sul funzionamento del sistema nervoso, causando gravi danni.

E’ intervenuta, a tal proposito, Reuters Elsie  Sunderlandcoautrice dello studio, avvertendo che:

“È PARTICOLARMENTE DANNOSO DURANTE IL TERZO TRIMESTRE DI GRAVIDANZA, QUANDO IL CERVELLO SI STA SVILUPPANDO PIÙ RAPIDAMENTE E PER I BAMBINI PICCOLI”.

Cosa è consigliato e cosa è sconsigliato alle donne in gravidanza

E’ anche vero che è già da tempo che alle donne in gravidanza è altamente sconsigliato  il consumo di pesce spada e di carne di squalo a causa degli elevati livelli di mercurio, anche se il merluzzo è sempre stato visto sotto un’ottica più salutare e meno invasiva.

“NON È CHE TUTTI DOVREBBERO ESSERE TERRORIZZATI DOPO AVER LETTO IL NOSTRO DOCUMENTO E SMETTERE DI MANGIARE FRUTTI DI MARE, ALIMENTO MOLTO SALUTARE E NUTRIENTE”

Afferma Sunderland, docente di chimica ambientale, con cattedra alla School of Public Health ad Harvard:

“VOLEVAMO MOSTRARE ALLE PERSONE CHE I CAMBIAMENTI CLIMATICI POSSONO AVERE UN IMPATTO DIRETTO SU CIÒ CHE SI MANGIA, CIOÈ CHE QUESTE COSE POSSONO INFLUENZARE LA SALUTE”.

Insomma, bisogna salvaguardare la propria salute facendo attenzione anche alle più piccole cose.

 

Fonte: https://www.lettoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *