Ormai lo sappiamo tutti quanto sia importante allattare al seno ma quante donne lo fanno realmente?

Le percentuali cambiano a seconda delle regioni e il nord-est del paese sembra essere il più propenso ad allattare naturalmente. Ma c’è ancora molta strada da fare.

Ed ecco perché il Ministero della Salute ha lanciato un nuovo spot, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione rivolta alle neomamme, alle gestanti e al personale specializzato, in modo da promuovere questa pratica importante e incoraggiare le donne ad allattare anche in pubblico.

“Sempre e ovunque” recita infatti lo spot riferendosi all ’allattamento al seno, affinché le madri capiscano che non è sconveniente farlo in pubblico e nemmeno sul posto di lavoro, e affinché “gli altri” imparino a vivere il gesto con serenità. Non a caso lo slogan della campagna è il seguente:

È naturale!

Lo spot, che ha per protagonisti i comici Nuzzo&DiBiase, testimonial della campagna, punta sull’ironia per sensibilizzare le persone, evidenziando quanto sia assurdo ai giorni nostri scandalizzarsi per questa pratica.

Lo si può vedere su YouTube nella versione breve di 15 secondi, pensata per il web, o più lunga di 30 secondi, che andrà in onda in tv. Lo spot sarà trasmesso anche in radio.

Come riporta il Ministero della Salute sul proprio sito, i punti chiave della campagna sono il diritto ad allattare in pubblico, a ricevere informazioni, a essere tutelate al rientro dal lavoro per poter continuare a farlo, e l’importanza dell’allattamento per tutta la famiglia perché è naturale, gratuito, pratico e assolutamente salutare e benefico.

Considerati i vantaggi dell’allattamento al seno per mamma e bambino, il latte materno fornisce tutti i nutrienti necessari per una buona crescita e un normale sviluppo del bambino nei primi mesi di vita. Oltre ad una composizione ben bilanciata in proteine, grassi e carboidrati, è facilmente digeribile e contiene al suo interno molti fattori utili al bambino, tra cui agenti che contrastano le infiammazioni e le infezioni, molecole che favoriscono la digestione,  basti pensare a come migliora la flora batterica intestinale, il sistema immunitario, e lo stesso legame affettivo fra i due.

Anche la mamma trae benefici dall’allattamento: perde più rapidamente il peso acquisito in gravidanza, ha un minore sanguinamento dell’utero dopo il parto, ha un ridotto rischio di presentare tumori dell’ovaio e della mammella e di osteoporosi durante la menopausa. Allattare al seno, in aggiunta, oltre a essere una scelta “ecologica”, si associa anche a un risparmio economico per la famiglia e la società.

Questa campagna è davvero importante, soprattutto perché troppe madri ancora si vergognano ad allattare davanti agli altri.

Fonte: www.greenme.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *