A Singapore il più grande sequestro della storia di zanne di elefante

La Drug Rehabilitation Centre di Singapore ha effettuato il più grande sequestro di avorio di contrabbando avvenuto negli ultimi anni a livello mondiale.

Il carico illegale è stato scoperto dalle autorità in un container in arrivo dalla Repubblica del Congo e diretto in Vietnam. Ufficialmente il container ha dichiarato di trasportare legname: in realtà contrabbandava zanne di elefante e scaglie di pangolino.

In seguito ai controlli, i funzionari hanno infatti trovato quasi nove tonnellate di zanne provenienti da ben 300 elefanti e più di dieci tonnellate di scaglie di pangolino.

Il commercio di avorio, salvo rare eccezioni, è stato vietato alla fine degli anni ‘80 per proteggere gli elefanti africani, la cui popolazione è calata in modo drammatico negli ultimi cinquant’anni, passando da milioni di esemplari a solo 600mila animali.
Nonostante i divieti, l’avorio resta un materiale ambito poiché può essere modellato per realizzare gioielli e suppellettili esotici e il commercio di avorio è molto redditizio: il valore delle zanne sequestrate la scorsa domenica è stato stimato in oltre 17milioni di dollari.

Seizure of 11.9 tonnes of pangolin scales and 8.8 tonnes of elephant ivory.

Over the weekend, NParks, working with Singapore Customs and the Immigration & Checkpoints Authority, and with cooperation from the General Administration of Customs of the People’s Republic of China, seized 11.9 tonnes of pangolin scales and 8.8 tonnes of elephant ivory. These are believed to have come from close to 2,000 Giant Pangolins and nearly 300 African Elephants. :-(The amount of ivory seized is the largest in Singapore to date. The scales and ivory were found hidden among timber, which was the declared cargo of a shipment on its way to Vietnam from the Democratic Republic of the Congo. The loss of these Giant Pangolins and African Elephants, which are both classified by IUCN as Vulnerable, would have an adverse impact on their native ecosystems. This is why Singapore does not condone illegal trade in CITES-listed species, including their parts and derivatives. We will continue to work with our fellow agencies to play our part in the global effort to tackle the illegal trade in wildlife. We can all help to reduce the demand by not buying wildlife parts and their products. With reduced demand, the illegal wildlife trade would be less lucrative for poachers. You may also alert NParks of any suspected cases of illegal wildlife trade via our feedback form at www.nparks.gov.sg/feedback, or call us at 1800-471-7300. Any information that you provide will be kept strictly confidential.

Gepostet von NParks am Montag, 22. Juli 2019

Oltre all’avorio, il container trasportava anche 12 tonnellate di scaglie provenienti da circa 2mila pangolini, per un valore di quasi 50 milioni di dollari.

pangolini sono i mammiferi più trafficati al mondo e il commercio illegale di questi piccoli animali ha determinato l’inclusione di tutte le specie di pangolino nelle liste degli animali a rischio estinzione.

Sebbene la cattura e il commercio di pangolini siano vietati in quasi tutto il mondo, la domanda di questi animali resta elevata per via della prelibatezza delle loro carni e del potere terapeutico attribuito alle loro squame. Il traffico di pangolini segue le rotte dall’Africa all’Asia, le stesse delle zanne di elefante e di rinoceronte.

 

Fonte: /www.greenme.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *