In questo periodo dell’anno che corrisponde al segno del Toro, la natura abbandona il suo ritmo frenetico per uno più quieto, più dolce e avverte la necessità di procreare grazie al domicilio di Venere e all’esaltazione di Giove.

 

Nel Toro tutto è più armonico, tranquillo, piacevole, perché Marte, il pianeta dell’irruenza e dell’aggressività è in esilio, così come lo è Plutone, il quale fa sì che non si dia eccessiva importanza alle esigenze del singolo “sé”.

 

La vita è proiettata verso la natura, verso le cose semplici. Grande è il rispetto per le tradizioni, per i valori etici, come grande è l’amore per i figli e assoluta la dedizione verso di loro.

 

La presenza di Venere che tutto ammorbidisce, ha tuttavia anche i suoi lati negativi, rendendo i nativi del segno edonisti, leggermente pigri, vanitosi e inclini ai piaceri sessuali e a quelli della buona tavola.

 

Qui, nel secondo segno dello Zodiaco, questo bambino (metaforicamente nasce nel segno dell’Ariete) scopre i piaceri della vita: il calore del seno della mamma, il gusto del dolce e caldo latte che gli riempie la bocca e lo sazia, l’abbraccio amoroso di chi gli vuole bene, il riposo nel comodo e sicuro lettino.

 

Crescendo si trova a contatto con il mondo, mette le manine nell’acqua, s’imbratta il vestitino con la terra, gioca con gli animali.

Scopre le cose semplici della vita e il piacere di queste.

 

Così siete voi, cari amici del Toro, e vi rispecchiate in pieno nelle caratteristiche che ho citato perché sono anche le vostre.

 

Una chicca tutta per voi: avete il pianeta Saturno dalla vostra parte per tutto l’anno;  sappiatelo sfruttare per pianificare il vostro lavoro, firmate contratti, andate a chiedere i soldi da chi ancora non ve li ha restituiti. 

 

BUON COMPLEANNO TORO!

 Rosanna De Marchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *