PEDOFILIA: Don Michele Barone: il prete «espulso» dal Vaticano

Don Michele Barone,  il prete casertano arrestato il giorno di San Valentino del 2018 per violenza sessuale e maltrattamenti, da ieri, non è più un sacerdote. Barone, un tempo ospite di salotti televisivi e star di Medjugorie – già bocciata da Papa Francesco in tempi non sospetti – oltre che amico di Luciano Moggi, è stato ridotto allo stato laicale con decreto inappellabile del Papa. Cosa ha fatto Don Michele Barone?

Barone è sotto processo per abusi sessuali su due ventenni e maltrattamenti ai danni di una tredicenne a cui aveva praticato un esorcismo senza autorizzazione, che aveva espletato colpendo la ragazzina fino a causarle lesioni permanenti a un orecchio. La procura ha raccolto elementi di prova su schiaffi, sputi, spintoni e immersioni in vasche piene d’acqua oltre a carezze sulle parti intime. La ragazzina è affetta da disturbi psichici. Le vittime maggiorenni sarebbero invece state costrette a rapporti sessuali a Casapenna e durante i pellegrinaggi. Una ragazza ha detto di essere stata per un anno l’amante del prete e ha dichiarato che il Tempio Mia Madonna Mia Salvezza era la garçonniere del prete.

Nei confronti del prete sono usciti anche altri dettagli sfociati in nuovi filoni d’indagine su Medjugorie. Decine di persone si presentano in tribunale a ogni udienza. Dall’Irlanda sarà in aula, proprio oggi, Caroline Doherty,«socia»di Barone a Dublino e sua strenua difensora.

sorgente: https://www.nextquotidiano.it/don-michele-barone-prete-espulso-dal-vaticano/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *