Nuovo appuntamento con la cucina internazionale a Milano da East Market Diner, dal 2 al 5 maggio va in scena, infatti, una nuova edizione di Dumpling Week.

 Quattro giorni non stop dedicati ai dumpling, i tipici ravioli orientali diventati ormai protagonisti sulle tavole degli italiani.  I dumpling sono cotti al vapore, oppure saltati o fritti. L’offerta culinaria di East Market Diner, -lo spin-off del  mercatino domenicale East Market- prevede cinque diversi tipi di raviolicarne al vapore, gamberi al vapore, verdure al vapore, Shao Mai al vapore e Gyoza alla piastra.

ravioli alla piastra rappresentano la tipica versione giapponese che prevede un impasto molto sottile, mentre il ripieno è a base di carne di maiale. Vengono fritti, anche se quelli generalmente più apprezzati sono saltati in padella e bagnati con l’acqua. Così facendo il vapore permette ai ravioli di rilasciare l’amido, formando una crosticina irresistibile che avvolge i dumpling e li lega in un unico pezzo.

Quelli al vapore, invece, appartengono alla tradizionale cucina cinese e sono più conosciuti e apprezzati nel mondo. Questi ravioli sono preparati con un impasto a base di acqua e farina, dunque assolutamente privi d’uovo, e si presentano in svariate versioni secondo il tipo d’ingredienti utilizzati e dalla regione di provenienza. Sono cotti al vapore, nei classici cestelli di bambolo e possono avere un ripieno di pesce o di carne: tradizionalmente i ravioli al vapore sono guarniti con carne tritata finemente alla quale è aggiunto nell’impasto sherry, aglio e cipolline, mentre i ravioli di gamberi al vapore sono invece costituiti principalmente da polpa di gambero. I condimenti possono variare dalla classica salsa di soia, olio di sesamosale e pepe, fino ai preparati agrodolci e alle salse più piccanti a base di peperoncino e spezie. Offerta speciale per il vassoio comprensivo di una porzione di dumpling per ogni tipo. Oltre alla sala interna è anche disponibile il terrazzo sul tetto dell’edificio con quaranta posti a sedere e proprio per la natura informale e legata alla tradizione dello street food non è previsto il servizio al tavolo.

Fonte: http://www.agroalimentarenews.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *