Festeggiamola leggendo. La giornata dedicata al fantastico mondo dei libri è un modo per superare confini geografici e mentali, scoprire i libri e gli autori del momento e tutte le novità sul copyright.

Oggi è la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Aurore. Sarà una una bella occasione per tornare nella città immaginaria di Gabriel GarcÍa Márquez con il suo Cent’anni di solitudine (presto diventerà una serie TV su Netflix) e per esorcizzare lo spauracchio di un ritorno al Medioevo intravisto nel libro di Harry Potter al rogo in Polonia.

La giornata giusta per apprendere quali siano i libri più letti del 2019 tra le proposte  degli autori contemporanei. Ricordare l’importanza della lettura per i bambini leggendo per e con loro, visitare biblioteche e librerie quali luoghi di benessere e veicolo di libertà di pensiero e d’opinione in un’epoca in cui della carta si è scordato il profumo.

Un’occasione altrettanto importante per parlare dei diritti d’autore e del terremoto che attraversa gli autori e l’editoria.

Celebrata il 23 aprile, la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore è un’iniziativa patrocinata dall’UNESCO che dal 1996 promuove la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela della proprietà intellettuale mediante il copyright.

Valorizzare la figura dell’autore per il suo contributo al progresso sociale e culturale è l’intento dell’evento la cui data si deve a Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega,tre grandi scrittori morti il 23 aprile.

Chiamata anche la Giornata del Libro e delle Rose, in Catalogna in questo giorno i librai regalano una rosa per ogni testo venduto in onore di San Jordi. La Giornata vedrà tutte le grandi città italiane impegnate con eventi dedicati al mondo della lettura: chi ama scrivere e chi si ciba di parole avranno l’occasione di confrontarsi.

Quest’anno la capitale mondiale del libro sarà la città di Port Harcourt in Nigeria.Scelta dall’UNESCO e dalle organizzazioni internazionali dell’ industria del libro (editori, librai e biblioteche) dal 23 aprile 2019 e per un anno intero  sarà il simbolo della cultura.

Un libro è un mondo da sfogliare: i protagonisti del 2019

Tra le attività ricreative e culturali svolte dagli italiani, la lettura è in netto calo. Dal 2010 al 2017, stando all’ultimo report dell’Istat, solo il 40% degli italiani ha letto un libro in un anno, senza fini formativi e scolastici, in prevalenza le donne tra gli 11 e i 24 anni. Cosa leggono gli italiani?

Soprattutto narrativa con preferenza per i romanzi d’autori nostrani. Il 2019 ha visto in cima alle classifiche:

  • L’amica geniale di Elena Ferrante
  • …che Dio perdona a tutti di Pif
  • Cleopatra – La regina che sfidò Roma e conquistò l’eternità di Piero Angela
  • Becoming. La mia storia di Michelle Obama

Per Amazon i libri più letti sono i romanzi: La vita perfetta di Renée Knight e V. Februari, Una vita perfetta di Danielle Steel e Come il vento tra i mandorli di Michelle Cohen Corasanti. Andrea Camilleri con Km 23  è il primo nella  classifica Bestseller  IBS Libri.

Romanzi, gialli, fantascientifici, thriller, fumetti e storici, tante le proposte quest’anno da divorare nel tempo libero. Tra le uscite del 2019 la più attesa sembra essere stata – per Mondadori –  Seratonindi Michel Houellebecq un romanzo, pubblicato da La Nave di Teseo, sulla deriva della classe media.  Mentre i giovani lettori hanno apprezzato l’ultimo capitolo della saga La forchetta, la strega e il drago. Racconti da Alagaesia di Christopher Paolini.

UN LIBRO È UN MONDO DA SFOGLIARE: L’ODORE DELLA CARTA E IL RUMORE DELLE PAGINE È UN’ESPERIENZA DA TRAMANDARE

La vita inizia quando trovi il libro giusto?Anche. Non solo un piacevole momento di pausa, un libro è uno strumento di scoperta di se stessi, del vicino e di volti e luoghi mai esplorati. Attraverso la lettura si impara a parlare e scrivere meglio e sopratutto grazie alla conoscenza si è liberi. Per questo venne istituita la Giornata del Libro e del Diritto d’Autore, per trasferire l’importanza della cultura e incentivare i bambini a leggere.

Sempre secondo i dati Istat, i bambini con entrambi i genitori accaniti lettori, sembrano essere più appassionati rispetto a quelli dove un unico genitore ama leggere. Distribuire per casa libri ben in vista sembra un’abitudine positiva, preferendo la versione cartacea ai più moderni e-book per stimolare la nascita di un rapporto che va oltre il contenuto.

Lo sa bene l’Associazione Italiana Editori (Aie) che con l’iniziativa #ioleggoperché vuole potenziare il patrimonio delle biblioteche scolastiche d’Italia al fine di formare una nuova generazione di lettori.

Un libro è un mondo da sfogliare: cosa sono il diritto d’autore e il copyright?

Sebbene il termine scrittore indichi ‘autore di opere letterarie’ dunque colui che scrive, oggi le persone che vivono di scrittura sono molte di più: giornalisti, critici letterari, blogger, sceneggiatori, politici e copywriter. La categoria si è estesa a chiunque per professione diffonde i suoi concetti con la scrittura.

L’UNESCO, riconoscendo nella conoscenza uno strumento di pace tra i popoli, sottolinea l’importanza di chi contribuisce con il proprio mestiere al progresso culturale e sociale: l’autore. Cosa significa tutelare la proprietà intellettuale? Il diritto d’autore (copyright) è un ordinamento giuridico atto a garantire la paternità dell’opera a chi l’ha creata e di usufruire dei benefici morali ed economici ad essa legati.

Il continuo dilagare del fenomeno della pirateria rende fondamentale la protezione del patrimonio intellettuale e il copyright un tema caldo in continua evoluzione.  Qui l’ultima direttiva europea sul diritto d’autore online. Il documento intende garantire che diritti e obblighi del copyright di lunga data si applichino anche online. YouTubeFacebook e Google News sono alcuni dei nomi di gestori online che saranno più interessati da questa legislazione.

Il 23 aprile è la giornata giusta per donare un pensiero al prossimo. Senza bavagli o inibizioni celebrare la parola, riconoscere il suo immenso valore  in un’epoca dove le immagini sembrano contare di più.

Fonte: http://www.ehabitat.it/2019/04/23/giornata-mondiale-del-libro-2019/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *