E’ accaduto intorno alle 10 del mattino in uno stabile di periferia. I vicini di casa hanno chiamato l’ambulanza. Testimonianze drammatiche: “Quando ho visto i soccorritori mettersi le mani nei capelli ho capito che non c’era più niente da fare”

BOLOGNA – Due ragazzini sono morti dopo essere precipitati dall’ottavo piano di un palazzo della periferia di Bologna, in via Quirino di Marzio. Dalle prime informazioni si tratta di un 14enne e un 11enne. È successo intorno alle 10. Sul posto la Polizia e il 118 che ha tentato invano di rianimarli.

Al momento non si conoscono le cause di quello che è successo. I residenti sono sotto shock dopo aver visto i due corpi sull’asfalto. Il racconto di un vicino di casa è straziante: “Stavo andando al bar, erano le 10.25, ho visto la scena e un mio amico ha chiamato l’ambulanza. Quando ho visto i soccorritori mettersi le mani nei capelli ho capito…per quei due ragazzini non c’era niente da fare”. E aggiunge: “Li conoscevo di vista, qui ci conosciamo tutti: è una famiglia con cinque figli. Ogni mattina vedevo la mamma che accompagnava i più piccoli all’asilo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *