Gli studenti bocciano il Governo

Corteo di un migliaio di giovani nel centro di Torino per protestare contro i tagli all’istruzione e la nuova maturità. Lancio di uova e slogan all’indirizzo del ministro Salvini. Momenti di tensione con le forze dell’ordine ma nessun incidente

Lotta di classe nelle strade di Torino. Oltre un migliaio di giovani hanno sfilato per le vie del centro città, dietro lo striscione “Contro nuova maturità e tagli, bocciamo il governo”, scandendo slogan contro la polizia e il ministro dell’Interno Matteo Salvini. I manifestanti hanno fatto una tappa sotto la Prefettura, in piazza Castello, chiedendo scuole sicure e protestando contro la riduzione degli investimenti all’istruzione. Durante la sfilata sono state lanciate uova e qualche pietra contro la sede dell’ufficio scolastico regionale in corso Vittorio, dove si è registrato un momento di tensione con le forze dell’ordine schierate, e contro la sede della Città Metropolitana. Gli studenti hanno percorso correndo un tratto di corso Vittorio e via Accademia Albertina. Tra i dimostranti, anche alcuni esponenti del centro sociale Askatasuna. “Questo corteo non è la fine della protesta, ma è solo l’inizio”. Insomma, ce n’est qu’un début, continuons le combat!

 

Sorgente: 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *