Dopo due anni di assenza dalla Rai, Massimo Giletti prederà presto il posto di Fabio Fazio: tutte le novità

La notizia pare essere davvero ufficiale: Massimo Giletti lascerà presto La7 per tornare ancora una volta in Rai. A dare conferma di questa impensata novità è stato Chi, l’arcinoto settimanale di gossip diretto da Alfonso Signorini, nella rubrica “Chicche di Gossip”. Secondo il magazine, dunque, il giornalista torinese lascerò la tv privata per rientrare nella rete di Stato: come mai? Giletti, dal canto suo, in merito alla questione ha precisato che non condurrà la prossima stagione de La vita in diretta al posto di Tiberio Timperi. Il suo obiettivo sarebbe invece quello di poter portare in prima serata L’Arena. Inoltre è molto probabile che il conduttore possa prendere il posto di Fabio Fazio a Che tempo che fa. Quest’ultimo, invece, avrebbe addirittura deciso di lasciare l’Italia…

Massimo Giletti ritornerà dunque in Rai, dove non solo condurrà L’Arena, ma poterà avanti altri progetti molto probabilmente in prima serata. Fabio Fazio sembra invece essere già stato destinato a La7 oppure al gruppo Discovery Italia.

Tutto questo succede mentre il vicepremier Matteo Salvini e Alessandro di Battista continuano a portare avanti con decisione il loro progetto di diminuire gli stipendi dei conduttori della tv pubblica.

Ma perché Giletti decise di lasciare la Rai? Qualche tempo fa, nel corso di un’intervista, il conduttore riccioluto aveva confessato di voler dire addio alla tv di Stato. “La Rai rappresenta una ferita aperta per me”. Due anni fa, infatti, era sorto qualche piccolo screzio tra lo stesso presentatore e alcuni vertici di Viale Mazzini. Ora, però, considerato la notizia diramata pubblicamente da Chi, pare proprio che tra Giletti e i dirigenti Rai sia tornato il sereno. In attesa di maggiori informazioni sulla vicenda, cresce la voglia di scoprire quale programma sarà affidato alla conduzione di Massimo Giletti.

Come sappiamo, tra Massimo Giletti e Fabio Fazio non è mai corso buon sangue. Come diversi esperti in materia avevano già ipotizzato in passato, la chiusura de L’Arena e il trasloco del giornalista torinese alla rete di Urbano Cairo erano stati intrinsecamente legati all’approdo di Che tempo che fa su Rai 1. Massimo Giletti allora si era rimboccato le maniche ed era ripartito da zero, sfidando il collega nella medesima fascia oraria proprio con Non è l’Arena su La7. Gli ottimi risultati per Giletti erano arrivati subito, tanto che l’ex conduttore Rai aveva affermato: “Il momento in cui ho sentito di aver svoltato è stato quando abbiamo battuto Rai 1 e Fabio Fazio […]. Con il nostro successo abbiamo avuto la conferma assoluta che La7 è una tv di servizio pubblico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *