Ikea non ha certo bisogno di presentazioni. Il colosso svedese dei mobili che si lascia apprezzare per i suoi prezzi bassi, purché si abbia la pazienza di montarli. Quando si entra in uno store Ikea ci si sente come Dorothy, la ragazzina protagonista de Il Mago di Oz. Impegnati come siamo nel seguire un percorso giallo che ci porta nel suo fantastico mondo. Fino all’uscita.

Malgrado il suo rinomato successo, Ikea non vuole di certo sedersi sugli allori. E così ha deciso di introdurre alcune importanti novità. Come il leasing e una maggiore ecosostenibilità. Fattore quest’ultimo che ormai sta diventando un must per i marchi.

Ad annunciare l’introduzione del leasing è il ceo della holding Inter Ikea, che controlla il gruppo svedese. Ossia Torbjorn Loof, intervistato dal Financial Times. Che ha fatto da eco a quanto già affermato da Jesper Brodin, ceo di Ikea.

Nel nuovo corso di Ikea, spiega Loof, «chi avrà acquistato mobili in leasing potrà riportarceli, invece di buttarli: ne potrà così prendere in “affitto” di nuovi e noi invece potremo sistemare i vecchi, dando loro una nuova vita e rivendendoli».

Il leasing si aggiunge dunque ad un altro paio di novità, come i mini shop e i temporary store più vicini ai clienti.

Jesper Brodin aveva già anticipato l’introduzione del leasing. Ma anche la svolta sostenibile del gruppo: «Vogliamo diventare una compagnia 100% sostenibile, riuscendo a soddisfare i bisogni dei clienti in una logica di economia circolare e sostenibile»

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *