La decisione di far votare online gli iscritti del Movimento 5 Stelle sull’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso Diciotti, crea scontento e polemiche: dentro e fuori il M5s. A esprimersi con durezza sulla vicenda è l’ex presidente della Camera, Laura Boldrini, attaccando Luigi Di Maio e tutto il Movimento: “Prima gli hanno lasciato la guida pur avendo preso il doppio dei suoi voti. Poi, dopo aver gridato per anni ‘onestà’, per Salvini hanno venduto pure l’anima, salvandolo dal processo. La storia del M5S al governo è ingloriosa quanto l’attaccamento di Di Maio alla sua poltrona”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *