• 29 Gennaio 2022
  • No Comment
  • 50

Only Sara, una nuova rivelazione nel mondo musicale

Only Sara, una nuova rivelazione nel mondo musicale

Sara Chiaravalli, è una giovane cantante Viterbese nata il 15 gennaio del 1999.

Appassionata sin da sempre al mondo dell’arte, frequenta e si diploma al Liceo artistico “F. Orioli” di Viterbo in Design Industriale.

Ad oggi, con il nome Only Sara, la troviamo su tutte le maggiori piattaforme streaming, con i suoi ultimi successi musicali.

Come nasce la carriera musicale di Only Sara?

La mia carriera artistica, nasce nel periodo delle scuole medie quando, per volermi sentire più vicina al cantautore Fabrizio de Andrè, che è stato sempre la mia fonte d’ispirazione, ho iniziato a suonare la chitarra classica.  Nel periodo del liceo, prendo parte a un corso teatrale tenuto dal regista Sergio Urbani, in seguito partecipo ai Musical del liceo e per due anni, al contest teatrale del Teatro “Golden” di Roma; vincitrice di due stage, prendo parte a dei corsi all’interno dell’accademia”.

Qual è stato il tuo percorso musicale?

“Le esperienze fatte in teatro, hanno migliorato la mia presenza scenica e durante gli spettacoli scolastici, supportata dalla mia voce, ho capito che tramite la musica potevo suscitare emozioni nelle persone. Questa era la mia strada.  In seguito al primo lockdown, Only Sara comincia a prendere forma, cimentandomi nella scrittura di testi, passando in seguito da un genere cantautorale, all’indie/pop”.

E’ questo il momento che inizi ad incidere?

“A seguito della vittoria del primo social Song contest, comincio a lavorare con “RB music records” di Riccardo Brizi, mettendomi subito in gioco, arrivando così, prima in finale ad Area Sanremo 2021 e, come traguardo più recente, ho avuto accesso alle semifinali di “Una voce per San Marino”. Il primo singolo è uscito il 7 novembre 2020 e si chiama “Don’t lose your way”, scritto da me e arrangiato e prodotto da Emanuele Giraldo di Revomusic“.

Il tuo secondo lavoro “Ritorno da me” quanto è autobiografico?

“La canzone è stata scritta da me e Andrea Riso (Messya), La musica è stata composta da me e Riccardo Brizi, Mix & Master sono stati fatti da Riccardo Brizi e Marco Strada di STS recording. Il pezzo è stato pubblicato e prodotto da RB Music records e distribuito da Orangle records e Artist First.  È un brano molto intimo che racconta in maniera semplice, ma allo stesso tempo complessa ciò che è Only Sara”.

Lei stessa dice di poter essere tutto e niente, dipende dalla giornata, dipende da come le gira, è una “mongolfiera” che non sa volare, ma anche un “razzo” che arriva su Marte, è semplicemente sé stessa.

Oggi su cosa si concentra la tua curiosità musicale?

“Il genere musicale a cui mi ispiro maggiormente, nonostante sia cresciuta ascoltando prevalentemente rock inglese e cantautori italiani, è quello indie/pop, un genere musicale di alternative rock con influenze pop”.

Tanti sogni che si stanno realizzando, c’è uno nascosto nel cassetto?

“Certo, il mio sogno più grande è quello di riuscire ad “arrivare” a più persone possibili, per poter fare loro vivere la musica, anche solo un decimo di come la vivo io”.

————-

Only Sara

Autore: Riccardo Brizi, Andrea Riso, Sara Chiaravalli
Compositore: Riccardo Brizi, Andrea Riso, Sara Chiaravalli
Arrangiamento: Riccardo Brizi
Voce: Sara Chiaravalli
Voci addizionali: Sara Chiaravalli
Chitarre: Riccardo Brizi, Alessandro Tosi
Registrato da Riccardo Brizi presso @STSrecordingstudio, Tuscania (VT)
Missato e Masterizzato da Marco Strada presso @STSrecordingstudio, Tuscania (VT)
Prod: @RBmusicrecords

Testo:

Dipende da come mi gira
Dalla sera prima
Dipende dal risveglio e da un caffè
I piedi dentro le Vans
Verso un’altra chance
Chilometri in macchina e de Andrè
Sono una mongolfiera che non sa volare
Un razzo che arriva su Marte, se parte,
Ma di sicuro c’è
che ritorno da me
Non so come andrà finire
Quel che Sara, sarà
Quel che Sara, sarà
Non saprei cos’altro dire
Only Sara, sarà
Only Sara, sarà
Succede alla fine del giorno
Quando è spento intorno
Che accendo una lucky e sto con me
Sono una mongolfiera nata per volare
Un razzo che arriva su Marte, se parte non parte,
Di sicuro c’è, sono a un passo da me
Non so come andrà finire
Quel che Sara, sarà
Quel che Sara, sarà
Non saprei cos’altro dire
Only Sara, sarà
Only Sara, sarà
Se domani piove
Metto le scarpe nuove
E lascio a casa tutte le mie vecchie scuse
Solite intruse
Se domani piove
Metto le scarpe nuove
E lascio a casa tutte le mie vecchie scuse
Solite intruse
Non so come andrà finire
Quel che Sara, sarà
Quel che Sara, sarà
Non saprei cos’altro dire
Only Sara, sarà
Only Sara, sarà
Se domani piove…

Fonte: La Città.eu

Articoli correlati

Viterbo, Gabbianelli: “Frontini celebra il trionfo di chi con caparbietà è riuscito a trarre forza dalla sconfitta”

Viterbo, Gabbianelli: “Frontini celebra il trionfo di chi con caparbietà è riuscito a trarre forza dalla…

L’ex sindaco si complimenta con Chiara Frontini per il carattere e le capacità che l’hanno portata…
Viterbo, al via da luglio “Trinità estate” nel più bel chiostro cittadino

Viterbo, al via da luglio “Trinità estate” nel più bel chiostro cittadino

VITERBO – Nella magnifica cornice del chiostro della Trinità prende il via sabato 2 luglio la…
Viterbo, Sgarbi già al lavoro per il Festival della Tuscia

Viterbo, Sgarbi già al lavoro per il Festival della Tuscia

“Ho coinvolto Brunello Cucinelli e Oscar Farinetti” VITERBO – “Viterbo deve tornare ad essere il cuore…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.