• 5 Ottobre 2022
  • No Comment

Codacons denuncia i vipponi: “Indagare per violenza privata”

Codacons denuncia i vipponi: “Indagare per violenza privata”

Il Codacons è tornato all’attacco ed a distanza di due anni dall’esposto sul televoto che vide uscire Franceska Pepe ha presentato una denuncia. “Dopo atti di bullismo a danno di Marco Bellavia” – si legge nella nota – “Indagare per violenza privata, i responsabili rischiano fino a quattro anni di carcere”.

“Sulla grave vicenda del bullismo ai danni di Marco Bellavia, concorrente del “Grande Fratello Vip”, interviene il Codacons, che presenta oggi stesso un esposto alla Procura della Repubblica di Roma e all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, in cui si chiede di accertare possibili illeciti penali e violazioni delle disposizioni vigenti in materia di Tlc. Ancora una volta la trasmissione Mediaset si rende protagonista di gravi episodi che oltre a rappresentare una forma di violenza sono altamente diseducativi specie per il pubblico più giovane – spiega il Codacons – Nonostante quanto accaduto, né gli autori del programma né i vertici dell’azienda hanno saputo adottare misure adeguate, lanciando un messaggio errato e pericoloso ai telespettatori, che a migliaia si sono rivolti al Codacons chiedendo di intervenire sul caso”.

Codacons: “Alla luce di quanto accaduto presentiamo un esposto”

E ancora;

“Alla luce di quanto accaduto, presentiamo oggi un esposto alla Procura di Roma chiedendo di aprire una indagine alla luce della possibile fattispecie di violenza privata, accertando le responsabilità dei concorrenti del GfVip e, per concorso, degli autori, del conduttore Alfonso Signorini e dei vertici Mediaset.
L’art. 610 del codice penale stabilisce infatti che “Chiunque, con violenza o minaccia, costringe altri a fare, tollerare od omettere qualche cosa, è punito con la reclusione fino a quattro anni”, reato che potrebbe configurarsi negli atti di bullismo commessi nel corso della trasmissione – spiega il Codacons. All’Agcom l’associazione chiede invece di adottare provvedimenti e

Articoli correlati

Camion bloccato sul passaggio a livello: la sbarra si abbassa e lo blocca

Camion bloccato sul passaggio a livello: la sbarra si abbassa e lo blocca

Tutto è accaduto nelle prime ore del mattino di oggi, 9 febbraio, con un camion bloccato…
Terremoto a Siena: scuole chiuse nella zona

Terremoto a Siena: scuole chiuse nella zona

Nella serata di ieri a Siena una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 è stata avvertita…
Muore schiacciato da un bus: l’uomo aveva 53 anni

Muore schiacciato da un bus: l’uomo aveva 53 anni

Era intento a staccare un autobus da un carro attrezzi vicino ad una una officina: un…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.