“Il 15-20% dei pazienti ospedalizzato poteva essere curato a casa, voglio conoscere i criteri con cui sono stati scelti i membri del CTS”

Matteo Bassetti (infettivologo): “Buona parte dei contagi, almeno dei sintomatici, si riversa sugli ospedali. Credo che ci sia stato un problema di organizzazione, se tanti avessero avuto un supporto a casa sono sicuro che molti dei ricoveri li avremmo evitati”.

 

Fonte: https://www.la7.it/laria-che-tira/video/il-duro-jaccuse-dellinfettivologo-matteo-bassetti-il-15-20-dei-pazienti-ospedalizzato-poteva-essere-10-11-2020-349391

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *