Una vita al limite del possibile: legata da mesi con una corda lunga 30 cm, impossibilitata dal muoversi, in mezzo ai suoi escrementi. Dove? A Cagliari, Sant’Elia. Ora la cagnetta, debilitata e terrorizzata, si trova al sicuro in un rifugio

Le volontarie che l’hanno soccorsa e che ora si stanno prendendo cura di lei si chiedono come sia possibile che nessuno abbia visto o segnalato. Una situazione ai limiti della vivibilità quella che ha sopportato la povera Marlena, cagnolina tenuta immobile sotto al depuratore di Sant’Elia con una corda di 30 cm.

Una morta annunciata la sua se non fosse stata salvata e portata al sicuro al rifugio Bau Club di Settimo San Pietro. Marlena è molto debilitata, terrorizzata. Per ora l’importante è farla ambientare e recuperare un poco di serenità: nei prossimi giorni verrà sottoposta a tutte le visite del caso.

Per info su Marlena e tutti gli altri cani ospiti del rifugio: 328 3661490.

https://www.facebook.com/Bau-Club-Onlus-133702923852679/

Fonte: https://www.vistanet.it/cagliari/2020/06/15/orrore-a-santelia-la-vita-dinferno-di-marlena-legata-da-mesi-con-30-cm-di-corda/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *