Dodici contro gli Dèi è essenzialmente un viaggio nel titanismo umano, sul solco delle Vite Parallele di Plutarco.

Libro piuttosto caro, 30 euro il prezzo di copertina, per un’opera ormai vecchia di un secolo. Copertina in cartoncino facile a sporcarsi, grafica classica ed essenziale, dentro è puro testo, ma quale trampolino per la fantasia!

L’epoca è quella dei futuristi, di Salgari, di Verne, di Wells. L’uomo all’alba della sua era elettrica, motorizzata, aerea. Le esplorazioni geografiche sono pressoché ultimate, dopo secoli di viaggi e scoperte: entrambi i poli sono raggiunti, piegati al volere umano che li vuole abitare anche per poco, nonostante la loro inaccessibilità climatica e geografica.

È dunque giustificata la dicitura “Storia dell’Avventura”. E quali compagni vengono scelti: Alessandro Magno, che è un capolavoro in sè. Casanova, Colombo, Maometto, Napoleone I e III, Catilina, Wilson, Cagliostro tra gli altri. Insomma, un saggio di racconti storici che stupisce per la freschezza, per la vivacità, per la leggiadrìa e per l’acume con cui i caratteri vengono intuiti, le scelte opportunamente elencate e giustificate.

Racconti storici, s’è detto: ma non tanto perché certi nella collocazione lungo il filo che l’umanità tesse su se stessa senza posa, quanto storie dell’animo, travagli interni che prima o poi cedono a quel tratto avventuroso che accomuna queste biografie esemplari di donne e uomini.

Al lettore la scelta della contestualizzazione di quest’opera, o della rinuncia a capirla partendo dai tratti essenziali dell’Autore, che vive tra Otto e Novecento, morendo a 39 anni.

Libro dalle dimensioni tendenzialmente più grandi del normale, da tenere in casa, curato, amato, con pagine ampie, il cui testo ripeto è parecchio scorrevole, quasi danzante nei concetti che presenta alla lettura.

Lettura che è quella di chi ama il romanzo d’appendice, così come il Terzo Scaffale di Eco: dunque Dumas, Salgari, Conan Doyle, i Grandi Ladri (Fantomas, Raffles, Lupin ecc.). La quintessenza della Letteratura.

Straconsigliato!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *