È accusato di violenza sessuale e lesioni personali. La donna è riuscita a difendersi, sferrando calci e pugni. A lanciare l’allarme un’altra signora che si trovava fuori dalla parrocchia e ha sentito le urla. L’aggressore si trova ora nel carcere di Rebibbia

Era in chiesa, raccolta in preghiera, in silenzio, quando un uomo l’ha aggredita, cercando di violentarla. È quanto successo ieri mattina a Villanova di Guidonia, vicino Roma, nella parrocchia di San Giuseppe Artigiano. Vittima una donna di 57 anni. L’aggressore è un uomo di 34 anni ora in carcere con l’accusa di violenza sessuale e lesioni personali.

Secondo quanto ricostruito erano circa le 9 quando la donna, all’improvviso, ha sentito il 34enne avvicinarsi alle sue spalle. L’ha afferrata e l’ha scaraventata a terra. Poi l’ha colpita più volte al viso, cercando di stuprarla. La 57enne ha provato a difendersi. Ha risposto ai colpi con pugni, calci e graffi, lasciandogli anche qualche segno sul collo, riuscendo a sfuggire alla presa dell’aggressore. Provvidenziale l’aiuto di una signora, che si trovava in quel momento all’esterno della chiesa. Sentendo le grida è subito entrata, avvicinandosi alla 57enne e prestandole soccorso, lanciando subito l’allarme con una chiamata alla polizia.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Tivoli che hanno fermato l’aggressore ancora fuori dalla parrocchia in evidente stato di agitazione. L’uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di violenza sessuale e lesioni personali e ora si trova nel carcere di Rebibbia.
Fonte: https://www.ilfattoquotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *