In vacanza senza smartphone, i rifugi che ospitano gratis chi lascia a casa il cellulare

Vacanze gratis? Sì, non sono un sogno, a patto che siano vacanze “disconnesse” 5 giorni nei rifugi delle dolomiti per staccare dal mondo e godersi una vacanza di relax in cui creare ricordi piuttosto che stories su instagram

Sette comuni del territorio agordino, nelle Dolomiti bellunesi, con capofila Alleghe e Rocca Priore, offrono dal 13 al 17 settembre 2019 un soggiorno di 5 giorni in uno dei rifugi alpini della zona, zona devastata dalla tempesta Vaia dell’ottobre 2018,  nei rifugi del Civetta, Pelmo e Marmolada, conosciuti da tutti gli appassionati di montagna, totalmente gratuito compreso di vitto, alloggio e attività e viaggio, in cambio di lasciare a casa lo smartphone, e disconnettersi per godersi la montagna.

Chi farà domanda dovrà in quei 5 giorni anche aiutare in piccoli lavoretti di pulizia e sistemazione di boschi e sentieri, nessun limite di sesso ed età e nessun altra richiesta particolare, se non appunto, avere la voglia e la motivazione necessaria per dimenticarsi per 5 giorni pc, telefono, smartphone

Cosa che considerando quanto ormai ognuno di noi è costantemente iperconnesso, durante tutto l’arco della giornata, da quando ci si sveglia a quando si va a dormire, non è sicuramente facile o alla portata di tutti…. però in cambio di una settimana senza social e whatsapp

Per chiunque abbia il coraggio, si aprirà un mondo fatto di bellezze uniche, che molto spesso trascuriamo proprio a causa dello smartphone sempre in mano, montagne, laghi paesaggi e sentieri da esplorare, di persone da conoscere di serate da passare insieme davanti ad un buon vino e al cibo locale, con la testa e con il cuore, sconnessi dal continuo vibrare dei telefonini

rifugi ospitano gratis cellulare
i rifugi nelle Dolomiti che ospitano gratis chi non usa il cellulare

Emma Taveri, coordinatrice dell’iniziativa Dolomites Maadnesse nata per promuovere il territorio del Medio Alto Agordino, racconta:

“aspettiamo queste persone per far vivere loro un’esperienza eccezionale, del tutto inedita. Vogliamo aiutarle a disconnettersi e far provare loro un intenso senso di soddisfazione”

La speranza dei promotori è di riuscire a insegnare ai partecipanti come vivere bene con se stessi e con l’ambiente circostante. Un primo passo per riuscire a far vivere bene anche chi ci sta intorno. Una vera e propria lezione di resilienza in campo, in cui la montagna farà da maestra.

Durante la vacanza, la mancanza del telefono non si sentirà proprio, occupati nelle attività organizzate dai rifugi, che anche attraverso questa iniziativa vogliono rilanciare il turismo nelle zone colpite dalla tempesta Vaia proprio pochi mesi fa, che per questa speciale occasione hanno preparato 5 giorni di escursioni in quota, visite guidate sul territorio, piccoli lavoretti nei boschi, pranzi e cene a base di prodotti locali e ovviamente relax nella natura

La settimana di vacanza gratuita sarà quella dal 13 al 17 Settembre, per candidarsi c’è tempo fino al 9 Agosto, compilando il questionario disponibile sul sito recharge.heartofthedolomites.org ed allegando eventualmente un mini video autobiografico di un minuto

Tra tutte le richieste inviate i rifugi sceglieranno le persone che vivranno questa esperienza gratuita, anche soprattutto sulla base della determinazione dimostrata nel lasciare a casa la tecnologia per immergersi nella natura,una bellissima opportunità per staccarsi dal mondo social e riappropriarsi del proprio tempo, ricaricare le energie e riconnettersi con la natura!

Fonte: www.positizie.it/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *