• 2 Dicembre 2022
  • No Comment

Via libera di Bruxelles alla Pac italiana: 26 miliardi tra il 2023 e il 2027

Via libera di Bruxelles alla Pac italiana: 26 miliardi tra il 2023 e il 2027

Via libera dalla Commissione europea al piano strategicio della Politica agricola comune (Pac) dell’Italia da 26,61 miliardi per il 2023-27. Lo ha annunciato Bruxelles dopo le lunghe trattative di questi mesi per definire l’utilizzo dei fondi a livello nazionale nel rispetto del quadro europeo.

A complicare il cammino del piano italiano sono state le tensioni tra una parte del settore agroalimentare da un lato, e la Commissione Ue e le organizzazioni ambientaliste dall’altro. Tensioni dovute al legame più stretto tra l’assegnazione dei fondi e gli impegni per la transizione ecologica del settore. Un discorso che vale soprattutto per il cosiddetto primo pilastro della Pac, ossia i pagamenti diretti, la torta più grande dei finanziamenti europei (17,6 miliardi). 

Queste risorse saranno maggiormente vincolata alle cosiddette “condizionalità” delle buone pratiche agricole e dell’ambiente. Ci sono gli obblighi di greening come quelli per il mantenimento dei prati permanenti, per il rispetto di una percentuale minima di seminativo da lasciare a riposo, e per la diversificazione delle colture. “Per queste due ultime norme (terreni a riposo e rotazione) è prevista una deroga alla loro applicazione per il primo anno 2023”,


Leggi tutto: https://www.agrifoodtoday.it/attualita/ue-ok-piano-pac-italia.html


LaCittaNews è un motore di ricerca di informazione in formato magazine, aggrega e rende fruibili, tramite le sue tecnologie di ricerca, in maniera  automatica, gli articoli più interessanti presenti in Rete.  LaCittaNews non si avvale di nessuna redazione editoriale.   =>  DISCLAIMER

Buy Me A Coffee

Articoli correlati

Giampieri (FdI): “Con Rocca si vuole riportare in alto il valore della provincia viterbese e della Regione Lazio”

Giampieri (FdI): “Con Rocca si vuole riportare in alto il valore della provincia viterbese e della…

Rocca è stato accompagnato dai candidati consiglieri regionali FDI Daniele Sabatini, Valentina Paterna, Giovanna Fortuna...
“Unità delle istituzioni e mobilitazione dei cittadini per tenere lontane le scorie radioattive dalla Tuscia”

“Unità delle istituzioni e mobilitazione dei cittadini per tenere lontane le scorie radioattive dalla Tuscia”

Associazioni e biodistretti della provincia: "Bene il fermo no di D'Amato, Bianchi e Rocca al deposito…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.