Uno studio dimostra che dopo appena cinque ore di ‘dolce far niente’ il nostro benessere fisico e mentale crolla vertiginosamente

Tutti desideriamo ardentemente di staccare dal lavoro o dalle mille attività che ci stressano ogni giorno per concederci finalmente qualche ora di meritato ozio, o per dedicarci ai nostri hobby preferiti senza subire la pressione delle scadenze. Eppure, malgrado ciò che potremmo pensare, troppo riposo fa male alla nostra salute: se in un primo momento il nostro benessere risulta rinvigorito dalla pausa e dalla possibilità di dedicarsi ad attività ludiche, questa tendenza declina se ci si rilassa troppo.

Il segreto è concedersi un moderato riposo ogni tanto, secondo gli autori dello studio condotto dall’Università della Pennsylvania che ha tirato le somme di due ricerche condotte fra gli anni ’90 e i primi anni Duemila, coinvolgendo più di 35.000 volontari. I ricercatori hanno indagato come le persone trascorressero una loro giornata tipo: dopo aver diviso il tempo trascorso in attività utili ed il tempo libero, è emerso che mentre si avvertiva un crescente senso di benessere nelle prime due ore di tempo libero, questo diminuiva drasticamente se il tempo dedicato all’ozio superava le cinque ore.

Non è solo la quantità di tempo libero trascorso a fare la differenza, ma anche l’uso che di questo tempo ne viene fatto: trascorrere il tempo libero da soli in attività per nulla produttive (come ad esempio ‘scrollare’ le bacheche dei social) produce un effetto peggiore di attività più produttive o che comunque richiedono l’interazione con altre persone.

Il team di ricercatori ha anche condotto delle interviste online, chiedendo ai partecipanti di immaginare un certo quantitativo di tempo libero al giorno e di pensare a cosa ne avrebbero fatto – specificando soprattutto se si trattava di attività utili o di mero tempo sprecato. Più tempo libero non è stato necessariamente considerato in maniera più positiva, anzi: la maggior parte delle persone ha scelto quantità di tempo piccole da dedicare alle attività del tempo libero.

Sarebbe bene quindi trovare un paio d’ore ogni giorno da dedicare al nostro tempo libero e alle attività che più ci piacciono piuttosto che concentrare tutto il nostro tempo libero in un unico giorno: finiremmo per annoiarci, sentirci più abbattuti e sprecare il tempo che ci siamo così faticosamente ritagliati. Se abbiamo uno o due giorni completamente liberi, trascorriamoli in buona compagnia, dedicandoci ad attività che siano anche utili e produttive: in questo modo non ci sembrerà di aver perso tempo e il riposo avrà svolto la sua preziosa funzione.

 

Fonte: greenme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *