Rotolano le prime teste in casa Mediaset dopo le polemiche seguite al caso Fabrizio CoronaRiccardo Fogli. Con una nota ufficiale, infatti, il Biscione ha annunciato l’addio del capoprogetto Cristiana Farina e di altri autori: da Cologno Monzese parlando di “uscita dal programma”, ma in realtà si tratterebbe di un vero e proprio licenziamento. “A seguito delle circostanze che nell’ultima puntata dell’’Isola dei famosi‘ hanno coinvolto il concorrente Riccardo Fogli – si legge nel comunicato stampa – Mediaset ha concordato l’uscita dal programma del capoprogetto Cristiana Farina e altri autori con effetto immediato“. Nella puntata del 4 marzo del programma di Canale 5, Fabrizio Corona si era rivolto a Riccardo Fogli dandogli del “vecchio cornuto” e assicurandogli che lui avrebbe le prove di un tradimento della moglie del cantante. Nella fattispecie, nel videomessaggio incriminato Corona ha detto: “Ho frequentato lei e Giampaolo Celli, ho fatto cene ed eventi con loro due”. Poi ha continuato: “Se ti metti con una donna piùgiovane devi aspettarti una cosa del genere. Nel momento in cui diventiamo anziani dobbiamo accettarlo. Siamo tutti un po’ cornuti”. Un episodio che ha scatenato una vera e propria rivolta social: contro Coronain primis, ma anche contro il programma, i suoi autori, la conduttrice Alessia Marcuzzi e la rete che lo ha mandato in onda.

Nel frattempo, Riccardo Fogli ha incassato la difesa di tre componenti dei Pooh, il gruppo di cui è stato frontman. A pubblicare i messaggi di solidarietà sarà il settimana Oggi, in edicola dal 7 marzo. “Riccardo ha dimostrato di essere un signore, una persona splendida per l’eleganza con cui ha reagito” ha detto Red Canzian, secondo cui “quando mi ha detto che aveva deciso di partecipare all’Isola, gli ho risposto che secondo me faceva una cavolata”. “Si sa che in questi casi, quando gli ascolti non decollano, si inventano di tutto – ha detto Stefano D’Orazio – Non sono preoccupato, immagino che Riccardo abbia messo in conto di potersi trovare di fronte a una situazione del genere. È un uomo sicuro, se la caverà”. Dello stesso tono la reazione di Dodi Battaglia: “Voglio bene a Riccardo come fosse un fratello. Sono scettico sulla questione del presunto tradimento e comunque non è questo il sistema di trattare certi argomenti”.