Disperata, una mamma cane restava accanto al suo cucciolo che stava per morire mentre con lo sguardo implorava aiuto per salvarlo

Poteva dargli tutto: il suo amore, la sua protezione, ma non poteva fare nulla per salvare la sua vita. È questo l’enorme dolore che i volontari di un’associazione hanno letto negli occhi di una mamma cane mentre guardava il suo cucciolo che stava per morire.

Il cagnolino era steso al suolo e si contorceva mentre aveva perso completamente conoscenza. La sua mamma non lasciava il suo fianco, continuava a stargli accanto mentre sentiva il respiro del suo piccolo diventare sempre più flebile.

Così, disperata e sopraffatta dal dolore, la cagnolina si guardava intorno nella speranza che qualcuno si accorgesse di un piccolo randagio che stava per perdere la vita, nella speranza che avvenisse in un miracolo.

Fortunatamente la sua tacita e straziante richiesta di soccorso è stata accolta dai volontari di Animal Aid Unlimited.

cagnolina randagia soccorso cucciolo morire
Il cucciolo viene recuperato dai volontari (Screenshot Video)

Animal Aid Unlimited è un organizzazione che opera a a Udaipur, nello stato del Rajasthan, in India. I volontari del centro si occupano dei cani randagi bisognosi di cure. Povere creature che non hanno nessuno su cui poter contare, nessuno che li difenda dai pericoli o che si prenda cura di loro in caso di necessità.

E questi angeli degli animali non potevano ignorare la richiesta di soccorso di una povera mamma cane che continuava a implorare aiuto per salvare il suo cucciolo che stava per morire.

Quando lo staff di Animal Aid Unlimited è giunto, il cucciolo era in condizioni critiche.
Il cagnolino era steso al suolo, respirava a malapena, ma era ancora vivo.
I volontari dovevano provare a tutti i costi a salvare il piccolo indifeso e non c’era tempo da perdere. Hanno preso il cucciolo e l’hanno condotto d’urgenza in ospedale.

Purtroppo, la mamma non ha potuto seguire il suo piccolo per badare agli altri suoi cuccioli. Così la cagnolina ha affidato un pezzo del suo cuore agli umani, sperando che il suo piccolo tornasse.

La temperatura corporea del cagnolino era spaventosamente bassa e, inoltre, presentava diverse ferite sul collo. Giunti in ospedale, i veterinari hanno immediatamente provveduto a riscaldare il quattro zampe. Purtroppo le condizioni del cucciolo erano estremamente  gravi e i volontari non erano certi che il piccolo potesse superare la notte.

Ma, al loro risveglio, un piccolo miracolo era avvenuto: il cucciolo aveva aperto gli occhi. Anche se estremamente debole, il cagnolino era sveglio e vigile.

I volontari hanno spronato il cagnolino, a cui hanno dato il nome di Snuggler, a nutrirsi per recuperare le forze. Grazie alle loro cure e al loro affetto, il cucciolo man mano si è completamente ristabilito.

Snuggler ora sta bene e i volontari hanno potuto finalmente riportarlo dalla sua amata mamma. Questi straordinari umani hanno salvato la preziosa vita di un cagnolino randagio con il loro tempestivo intervento e ripagato l’immensa fiducia riposta in loro dalla sua amorevole mamma.

Fonte: amoreaquattrozampe.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *