Radicalmente annullato il nuovo PEI su ricorso dell’associazione Coordown, CIIS e altre sigle.

Il Tar Lazio, con sentenza n. 9795 del 14 settembre 2021 boccia il decreto Interministeriale (Istruzione ed Economia) numero 182 del 2020 recante l’adozione del modello nazionale di PEI e delle correlate linee guida, nonché modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità.

Le motivazioni dell’annullamento, secondo quanto risulta ad Orizzonte Scuola che ha appena appreso la notizia, sono le seguenti:

  • sono state dettate norme generali innovative in materia di inclusione utilizzando lo strumento del Decreto anziché, come sarebbe dovuto avvenire, un regolamento, in osservanza delle norme procedimentali per la emanazione dei regolamenti;
  • è stata prevista una composizione del GLO diversa da quella contemplata dalla normativa primaria;
  • è stato previsto l’esonero di discipline per alcune categorie di studenti con disabilità.

Annullate anche tutte le nuove modalità di determinazione del sostegno didattico in base a range predeterminato e in base al cosiddetto “debito di funzionamento”.

In particolare il TAR ha osservato che l’amministrazione non avrebbe potuto emanare il nuovo modello di PEI senza la previa disciplina delle modalità di accertamento della disabilità e del profilo di funzionamento.

Cosa potrebbe succedere

Non esiste più il nuovo modello di PEI, pertanto le scuole si troveranno davanti alla difficoltà di applicazione della norma. Ci si chiede se adesso ci troveremo di fronte ad un vuoto normativo su una questione importante. Tanto più che entro fine di ottobre, in base al dl 76 del 2017, le scuole avrebbero dovuto approvare i nuovi modelli.

 

Fonte: .orizzontescuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *