La decisione respinge il ricorso del Miur contro l’illegittimità di una sospensione di tre giorni applicata da un dirigente a un docente

Una sentenza che avrà delle conseguenze sulla gestione del lavoro nel mondo della scuola ai tempi del Green pass. La Corte di Appello di Trieste ha stabilito che i dirigenti scolastici non hanno il potere di sospendere i docenti. La decisione è frutto del parere contenuto nell’ordinanza della Cassazione civile che ha respinto l’appello presentato dal Miur e confermato la decisione di primo grado. In quell’occasione già era stata dichiarata l’illegittimità della sanzione disciplinare della sospensione per tre giorni nei confronti di un docente. La competenza è dell’Ufficio per i Procedimenti disciplinari e non del dirigente scolastico. Secondo la Corte, solo l’Ufficio per i Procedimenti disciplinari, organo amministrativo della scuola competente in materia, e non il preside, può sospendere un docente. L’ordinanza potrebbe mettere in discussione anche i provvedimenti previsti per il personale senza certificazione verde.

 

Fonte: open.online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *