Un’impresa assurda dei nostri atleti che ottengono un risultato storico

Incredibile medaglia d’oro per la staffetta 4X100. Gli azzurri hanno conquistato il primo posto nella gara regina dell’atletica a squadre. Grande protagonista Filippo Tortu che negli ultimi 100 metri ha rimontato sulla Gran Bretagna. Un tempo che vale anche il nuovo record italiano nella disciplina, con il tempo di 37”50 (quinto crono di sempre). Una prestazione superba di tutti i nostri frazionisti che prima hanno retto il confronto con i rivali, poi si sono imposti davanti ai britannici e al Canada.

Staffetta 4X100, lo storico oro dell’Italia a Tokyo 2020

Il primo frazionista azzurro è stato Lorenzo Patta che ha passato il testimone al neo-campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs. Poi l’ultima curva, affrontata da Fausto Desalu prima del rettilineo finale condotto da Filippo Tortu che è volato lungo la pista riuscendo a rendere reale quello che fino a qualche giorno fa sembrava essere un sogno irraggiungibile.

Il quartetto, in semifinale, aveva realizzato il record italiano nella staffetta 4X100 con il tempo di 37”95, ottenendo il pass per la finale olimpica con il quarto crono, dietro a Giamaica, Cina e Canada. E già quello sarebbe bastato per risollevare la storia recente di tutto il movimento. Perché nel corso degli anni, la staffetta 4×100 dell’Italia olimpica è stata costellata da poche gioie e molte delusioni. Le uniche medaglie raggiunte dai nostri quartetti risalgono a alla prima metà dello scorso Secolo: un argento a Berlino ’36 e due bronzi a Los Angeles ’32 e Londra ’48.

La situazione nel medagliere

Dopo le medaglie d’oro conquistate oggi da Antonella Palmisano nella marcia (20 km) e da Luigi Busà (karatè -75 kg), ecco la doppia cifra anche negli ori. Risultati che consentono all’Italia di scalato il ranking olimpico, arrivando a segnare uno storico record di podi a Cinque Cerchi in una singola edizione dei Giochi. E mancano ancora due giorni in cui i nostri atleti potranno provare a puntellare quel primato storico, anche se gli sport a squadre (Pallavolo maschile e femminile, basket e pallanuoto) hanno deluso rimanendo fuori dalla corsa alle medaglie.

Fonte: nextquotidiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *