L’Italia ha battuto il Galles 1-0 e ha chiuso al primo posto e a punteggio pieno, il suo gruppo a Euro 2020. Agli ottavi, a Wembley il 26 giugno alle 21, incontrerà una tra Ucraina e Austria, che si affrontano domani per il secondo posto del gruppo C.

Allo stadio Olimpico di Roma davanti a circa 15mila spettatori, gli azzurri si sono imposti grazie ad un gol di Pessina al 39esimo del primo tempo e conquistando il primato del gruppo A con 9 punti. La squadra di Mancini ha raggiunto il record di Vittorio Pozzo di 30 risultati utili consecutivi.

IL TURNOVER DI MANCINI

Per questa partita il commissario tecnico, Roberto Mancini fa un ampio turnover. ben otto i cambi rispetto alle partite con la Turchia e la  Svizzera, facendo riposare, oltre a Chiellini, non al meglio, anche Di Lorenzo, Acerbi, Spinazzola, Barella, Locatelli, Berardi, Immobile e Insigne. Al loro posto in campo Toloi, Bastoni, Emerson, Pessina, Verratti, al rientro dall’infortunio, Chiesa, Belotti e Bernardeschi. Nel Galles, invece, invece, Page schiera la
difesa a 3 e cambia tre uomini nella squadra che battuto la Turchia, inserendo in difesa Gunter e Ampadu, al posto di Mepham. In avanti James, Ramsey e Bale. La gara non inizia con ritmi altissima ma l’Italia mantiene si dall’avvio il possesso del pallone, ma al 39esimo arriva il gol del vantaggio: Verratti calcia una punizione in mezzo sul primo palo per Pessina che anticipa tutti e con un perfetto tocco volante  insacca il pallone nell’angolo alla destra di Ward. Nel finale di tempo azzurri ancora vicini al gol.  nella ripresa il copione non cambia.

GALLES IN 10

La squadra di Page al 56esimo resta in dieci uomini per l’espulsione di  Ampadu per un duro fallo a centrocampo ai danni di Bernardeschi. Il Galles si riorganizza ma l’Italia continua a controllare la gara. Per gli azzurri c’è spazio anche per chi non ha sin qui giocato.  Mancini prima fa uscire Jorginho e Bernardeschi per Cristante e Raspadori. Nel finale escono anche l’autore del gol partita, Pessina, applauditissimo e Donnarumma, per Castrovilli e Sirigu. Al fischio finale gli azzurri esultano e corrono abbracciati sotto le due curve dell’Olimpico mentre il pubblico canta “Notti magiche”.

LE PAROLE DI MANCINI

“Meglio di così non si poteva. Avremmo potuto fare un gol in più. I ragazzi sono stati bravissimi”: così  a caldo il Commissario tecnico azzurro Roberto Mancini ai microfoni della Rai. “Anche cambiando non deve cambiare niente – ha aggiunto – i giocatori sanno quello che devono fare, il prodotto non cambia. Ad una domanda su Verratti ha risposto “Oggi abbiamo dimostrato che tutti sono titolari. Tutti hanno fatto quello che dovevano fare, anche di più. Soddisfatto Mancini per aver raggiunto il record di Pozzo. “Al momento sono ancora indietro, Pozzo ha vinto tante altre cose importanti- ha sottolineato il ct –  Salutiamo Roma e dedichiamo questa
vittoria a tutti quelli che hanno sofferto in questo anno e mezzo”
Fonte: rtl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *