Vangelo Mt 28,16-20 Battezzate tutti i popoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.
Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono.

Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Parola del Signore

COMMENTO: Il Vangelo di oggi, per parlare della Trinità, ci presenta il racconto di un appuntamento: ci sono andati tutti all’appuntamento sul monte di Galilea. Gesù non accetta distanze: ancora non è stanco di avvicinarsi e di spiegare. Ci dice : “Io sono con voi tutti i giorni”. Gesù è con noi nelle solitudini, negli abbandoni, nei giorni bui. E ci dice ancora: “Andate in tutto il mondo e annunciate”. La celebrazione odierna della Trinità invita a considerare che la redenzione dell’uomo, compiutasi nella Pasqua, è opera di tutte e tre le divine Persone: del Padre che l’ha voluta, del Figlio che l’ha attuata, dello Spirito che ne trasmette i frutti ad ogni singolo uomo. Il vangelo di oggi riporta il comando dato dal Risorto agli apostoli prima di salire al cielo: “Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo”. Vi si trova, con l’enunciazione del mistero trinitario, il richiamo al battesimo, che è per chi lo riceve l’inizio del rapporto con Dio, il momento in cui comincia a beneficiare della morte e risurrezione di Gesù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *