Questa notte, al numero unico di emergenza 112 è giunta la richiesta di aiuto da parte di una donna che, nel far ritorno a casa in auto, si era persa in una zona impervia dei Monti Picentini.

Sul posto sono immediatamente intervenuti personale della Questura, dei V1gili del Fuoco e dell’Arma dei Carabinieri, che hanno individuato il luogo in cui la persona si era presumibilmente smarrita, sulla base delle informazioni fornite dalla stessa e delle coordinate ottenute dalla localizzazione della cella telefonica.

La persona  dispersa, a bordo della propria autovettura, si era  trovata in difficoltà in ora tarda, non riuscendo più ad orientarsi in un’area geografica collocata tra i comuni di Giffoni Sei Casali e Giffoni Valle Piana.

Questa   Prefettura,  attivata  sin  dalle  prime  ore,  ha  supportato  Il  Comando Provinciale  dei  Vigili  dcl  Fuoco di Salerno  nell’attività  di soccorso tecnico urgente, messa  in campo per la ricerca  dello donna dispersa, coinvolgendo i  Sindaci  delle  zone  interessate  per  far  concorrere  nelle  ricerche  anche  i volontari di protezione civile, poi inviati in  mattinata.

Costanti i contatti  con funzionari della Questura, dell’Arma dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco per la circolarità delle informazioni e per mettere gli operatori in condizione di orientare le ricerche nel modo più efficace.

Dopo una notte di ricerche senza sosta, in  cui sono stati visionate anche le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza  sul posto, per risalire al  tragitto percorso dalla donna, stamani  si è altresì sollevato, sin  dalle prime luci dell’alba – non appena le condizioni di visibilità lo hanno consentito – l’elicottero dei Vigili del Fuoco, che ha perlustrato l’area anche sulla base delle notizie acquisite dai familiari, avvistando l’autovettura e permettendo di rintracciare la persona in località “San  Nicola-frazione Sieti” del comune di Giffoni Sei Casali.

Alle operazioni hanno concorso uomini delle Forze dell’ Ordine e delle Polizie Municipali, dei Vigili dcl Fuoco, anche con unità cinofile, volontari, che hanno ininterrottamente battuto i sentieri in cui la donna è poi stata ritrovata in buone condizioni di salute, accertate dal 118 intervenuto per prestare le cure del caso.

Questa  Prefettura  ha,  nel  frattempo,  attivato  il  piano  provinciale  per  la ricerca delle persone scomparse, atteso che, nelle prime ore della mattinata, da ulteriori notizie assunte al momento, era emersa la possibilità che la donna si fosse allontanata dal luogo della chiamata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *