La voglia di festeggiare è stata più forte dei divieti, ma gli invitati non avevano fatto i conti con i vicini di casa.

La voglia di festeggiare è stata più forte dei divieti, ma gli invitati non avevano fatto i conti con i vicini di casa. Si è conclusa con una multa da 3.200 euro – 400 euro ad ognuno degli otto invitati – la festa di compleanno che nel pomeriggio di ieri si stava consumando in un appartamento di Contrada delle Cossere, a Brescia.

La segnalazione alla Polizia è giunta da uno dei vicini di casa del festeggiato, che ha compiuto 27 anni. Le due pattuglie giunte sul posto, attorno alle 15, hanno effettivamente riscontrato la presenza di invitati, in totale sette, tutti attorno ai vent’anni di età. Inevitabile la multa, per violazione del decreto di contenimento del virus.

Secondo l’ultimo Dpcm, come esplicitato da una circolare del Viminale, è infatti fortemente raccomandato che nelle abitazioni private si eviti di ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza. Va da sé che essendo una raccomandazione non sono previste multe, sanzioni invece previste per il mancato uso delle mascherine.

FONTE: Today.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *