Il Teatro Null con la direzione artistica di Gianni Abbate è pronto a ripartire quest’estate con una rassegna, “Teatrinsieme”, che coinvolge otto Comuni dell’alto Lazio.

“In questi mesi abbiamo imparato a restare chiusi in casa per intere settimane”. – Ci dice Gianni Abbate –  “A non frequentare persone amiche e care. Abbiamo però visto lentamente le stelle risplendere come non mai, i pesci ritornare nei canali di Venezia, i mari miracolosamente puliti e il ritorno dei delfini. Sono bastati pochi giorni, un nonnulla in termini cosmici, per far rinvigorire nuovamente una natura che abbiamo saccheggiato e calpestato, ce lo ricorderemo? Speriamo di sì.

Poi quando ci siamo rivisti, ci siamo dovuti abituare alla distanza, niente strette di mano o abbracci, niente baci.  Abbiamo imparato così a convivere con un nemico sconosciuto, che non si vede e ciò che prima era normale, uscire, stare in mezzo alle persone, bere un bicchiere in un locale con gli amici, andare a teatro, adesso ci spaventa, dobbiamo però trovare il coraggio per ricominciare a farlo.

In questi lunghi e difficili mesi, sono state due le cose che ci hanno sostenuto e incoraggiato ad andare avanti. La prima cosa è stata di non smettere di lavorare dedicandoci alla realizzazione del Podcast del Teatro Null, dove potete trovare la riduzione de “I Promessi sposi” in dieci puntate e altro ancora, accolto con entusiasmo, abbiamo avuto qualcosa come 1.600 ascolti fino ad ora. E l’altra è stata quella di non smettere mai di credere in una concreta possibilità di tornare quest’estate a recitare difronte a un pubblico non virtuale ma reale e tangibile, sebbene con le dovute distanze del caso, dove il flusso di emozioni e di energie può circolare tra attori e spettatori come è giusto che sia per lo spettacolo dal vivo.

Forti di questo abbiamo presentato un progetto alla Fondazione Carivit all’interno del bando di concorso 2020, per una ripartenza, in tal senso, nella Teverina dove operiamo  da decenni.  E siamo lieti che La Fondazione Carivit ha condiviso il nostro pensiero e ha deciso di sostenerlo economicamente. Abbiamo aspettato a fare dichiarazioni ufficiali perché l’esserci o meno dipendeva da troppi fattori esterni alla nostra volontà.

Oggi siamo però felici di potervi annunciare che il Teatro Null quest’estate sarà presente nella Teverina con la rassegna “Teatrinsieme” di ben nove appuntamenti, in spazi all’aperto, nelle piazze e nelle strade degli splendidi borghi dell’alta Tuscia e nella sua sede in campagna Podere Porcino, usando distanziamento e tutte le precauzioni del caso. Ci sarà, tra gli altri spettacoli, una nuova produzione “Roma > Napoli ieri e oggi” uno spettacolo che unisce due mondi diversi ma paralleli come il teatro romano e quello napoletano, con canzoni e tanta musica, un evento spumeggiante e coinvolgente.

Ringrazio i miei collaboratori che hanno creduto con me nella ripartenza e che saranno al mio fianco in questa nuova avventura, Ennio Cuccuini, Alessandra Cappuccini, Ugo Luly, Stefano Belardi e altri musicisti che si affiancheranno.  Daranno accoglienza e il loro sostegno a “Teatrinsieme” i Comuni di Civitella D’Agliano, Castiglione in Teverina, Bagnoregio, Lubriano, Celleno, Gradoli, Graffignano/Sipicciano e Bomarzo.

E’ una rassegna che nasce come atto di coraggio, per ritrovare la gioia di stare insieme e per guardarci negli occhi al di sopra delle mascherine! A breve vi presenteremo il programma completo di questa speciale rassegna, che nasce più complicata di sempre, ma che arriverà sulla scena più bella che mai. Ringraziamo fin da adesso il pubblico che ci seguirà in questo viaggio al di là del buio, perché come diceva Eduardo,  “Adda passà a nuttata, adda passà”! Sì la nottata passerà e ci ritroverà nuovamente uniti con “Teatrinsieme” .” Informazioni più dettagliate arriveranno sul sito www.iportidellateverina.it e sulla sua pagina facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *