Un solo colpo di fucile ha ucciso un’aquila reale mentre covava nel suo nido e colpito anche due uova prossime alla schiusa, condannando i piccoli. Un’associazione ambientalista ha offerto mille euro a chi contribuirà a trovare il responsabile, ancora ignoto..

 

 

Uccisa a colpi di fucile mentre si trovava a casa sua, prendendosi cura dei suoi futuri piccoli. In valle Aurina, provincia di Bolzano, lo scorso 16 maggio un’aquila reale è stata colpita da un proiettile mentre covava le uova pronte alla schiusa, due delle quali sono state anch’esse trafitte e quindi distrutte. In totale, quindi, fanno notare gli animalisti, sono tre le aquile uccise con un’unica fucilata. Il che rende il gesto ancora più grave, oltre che vigliacco.

La notizia è stata diffusa dall’associazione Naturtreff Eisvogel per la tutela dei volatili, che ha addirittura messo una “taglia” di mille euro sul responsabile, ancora ignoto e che quindi andrà prima identificato.

A condannare il gesto anche le altre associazioni ambientaliste presenti sul territorio come Wwf del Trentino e di Bolzano, oltre alla Lega Abolizione Caccia (Lac).

Fonte: https://www.ohga.it/aquila-reale-uccisa-da-una-fucilata-mentre-covava-morti-anche-due-piccoli-che-stavano-per-nascere/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *