Tristan Corbière

Tristan Corbière, pseudonimo di Édouard-Joachim Corbière, è stato un poeta francese. Ha largamente attinto alle leggende bretoni; ha tratto anche ispirazione dalla vita quotidiana, si è anche impegnato attivamente in difesa della Bretagna e dei suoi abitanti, puntando l’attenzione sulle condizioni di abbandono dei coscritti bretoni nel campo militare di Conlie (Sarthe), nel 1870.

Le fonti della poesia di Corbière sono molteplici: fortemente segnata dal Romanticismo, la sua opera trae anche ispirazione, in modi diversi, dalla poesia del Cinquecento e del Seicento, fino a Villon. Corbière ha saputo convogliare tutte queste influenze in una poesia che rispecchia pienamente la modernità della sua epoca. – Continua su Wikipedia

“Maschio-fiorellino” di Tristan Corbière

Qui tornerà il fiorellino livido
I cui rinnovamenti sono già passati...
Nei cuori aperti, nelle ossa rotte
Una folle brezza, un bel giorno, lo seminerà...

Gli si sputa; lo si nomina
Per spaventare la gente molto sensata...
Qui tornerà il fiorellino livido

- Oh! Non temete il suo umile anatema
Per le vostre pance piene, Cucubirtacee !
Conosce bene tutti i suoi morti !
E, quando uccide, sa che piace...
- E' il fiore maschio, il fiore dei balordi.-

Qui tornerà il fiorellino livido

Poeti maledetti: “Maschio-fiorellino” di Tristan Corbière

Mr.Wilson – Poeti Maledetti –  LaCittaNews.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *