In questo momento di emergenza nazionale è fondamentale seguire le disposizioni emanate dal Governo e limitare le uscite ai soli casi di necessità. Tuttavia, questo potrebbe comportare il rischio di isolare alcune categorie di persone più fragili.

Lo stato di emergenza creato dall’epidemia di coronavirus è concreto e proprio per questo deve essere affrontato con la giusta tensione, ma anche con serenità emotiva.

Il periodo prolungato di isolamento dalla vita sociale, di lontananza dalla sede di lavoro, di convivenza con la famiglia senza momenti per sé, la paura di ammalarsi possono creare ansia, fragilità e apprensione; anche la percezione del rischio può essere distorta e amplificata sino a portare a condizioni di panico.

È così che da un’idea del Consigliere Comunale dott. Alberto Riglietti, nasce anche a Tarquinia uno sportello di ascolto, accoglienza, confronto e supporto sociale e psicologico gratuito, nel tentativo di contrastare la solitudine. La proposta è stata subito accolta e condivisa dal Sindaco e dai Servizi Sociali, e si è giunti alla sua realizzazione.

«Questo periodo è segnato da grande incertezza e imprevedibilità; è forte la sensazione che la situazione possa cambiare da un momento all’altro, e il cambiamento è percepito nella sua accezione negativa. Diviene quasi impossibile fare programmi, anche giornalieri, e questo fa aumentare la sensazione di fragilità e precarietà. Tutto questo stimola emozioni molto forti, come il senso di impotenza, di vulnerabilità, di non essere sufficientemente protetti, che però abbiamo il compito prima di tutto di riconoscere e accettare per non esserne travolti».

Una rete di professionisti psicologi saranno a disposizione del cittadino di ogni età dal lunedì al venerdì tramite teleconsulto, pronti a fornire il necessario sostegno emotivo nella calma di un semplice ma competente colloquio, e naturalmente nella riservatezza più assoluta e nel rispetto della privacy. L’iniziativa è rivolta anche a medici, infermieri e personale sanitario.

L’istituzione dell’assistenza psicologica per l’emergenza Covid-19 è un ulteriore segnale di vicinanza ai cittadini di Tarquinia.

La collaborazione deve essere alla base dell’azione amministrativa in questo momento di grande difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *