La piccola ha un desiderio: conoscere o ricevere un messaggio da parte di ‘Sofi e Luì’ dei ‘Me contro Te'”, personaggi di YouTube

Elisa è una bimba friulana di quasi sei anni, li compirà il 27 giugno. Più di metà della sua vita l’ha trascorsa in un letto di ospedale. Prima è stata degente di tre differenti nosocomi in Veneto, quindi, esattamente tre anni fa, è stata accolta al Bambin Gesù di Roma, dove è stata sottoposta a due diversi trapianti di midollo, l’ultimo il 28 novembre dello scorso anno. Interventi che non le hanno ancora consentito di vincere la battaglia contro una rarissima forma di leucemia.

In questo periodo di isolamento sociale imposto dalle misure di contenimento del Coronavirus, il papà ha voluto lanciare un incitamento rivolto a tutti coloro che mal sopportano il periodo di quarantena, obbligati a casa. “Non abbiamo nulla da insegnare – ha premesso, all’ANSA, l’uomo – ma soltanto far osservare che ci sono sempre delle situazioni impreviste e imprevedibili che si debbono affrontare per forza. Che ci sembrano impossibili all’inizio, ma che poi ci costringono a sfide quotidiane, che durano anni”.

Fabio Pardini racconta la storia della sua famiglia: “Da tre anni Elisa e mia moglie, Sabina, sono chiuse nella loro camera sterile dell’ospedale: mai un giorno fuori, mai una passeggiata, al massimo si affacciano alla finestra. Per questo penso che i problemi che ci affliggono sono tutti relativi alla situazione” che ciascuno sta vivendo.

I Pardini vivono a Roma da quando è stato necessario ricoverare la piccola Elisa: la signora Sabina ha terminato i due anni di aspettativa dal lavoro e adesso sta beneficiando delle ferie solidali che i colleghi dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale le hanno donato. L’associazione “Luca onlus” di Udine e l’Ail di Pordenone stanno invece sostenendo economicamente il soggiorno di papà Fabio, che ha dovuto lasciare la sua professione.

In questi tre anni molti Vip hanno promosso iniziative solidali in favore della bimba: dagli appelli alla ricerca di un donatore di Fiorello e Anastacia, alla visita in ospedale di Umberto Tozzi e Alessandra Amoroso. Adesso la piccola ha un nuovo desiderio: conoscere o almeno ricevere un video messaggio da parte di ‘Sofi e Luì’ dei ‘Me contro Te'”, personaggi che postano i propri filmati su YouTube. “Se qualcuno li conoscesse o riuscisse a mettersi in contatto con loro, gliene sarei molto grato”, è l’appello lanciato da papà Fabio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *