L’artista, uno dei maestri della black music, aveva 81 anni ed era malato di cuore. La famiglia: “In questo momento difficile preghiamo affinché la sua musica offra conforto e svago ai fan che si stringono ai propri cari”

È morto a 81 anni il cantante statunitense Bill Withers, autore di canzoni famosissime tra cui “Lean on Me”, “Ain’t No Sunshine”, “Use Me”, “Just the Two of Us”, “Lovely Day”Era nato il 4 luglio del 1938 a Slab Fork, in West Virginia.

A 18 anni si arruolò nella Marina degli Stati Uniti, in cui prestò servizio per nove anni, e nel 1967 si trasferì a Los Angeles per iniziare la carriera musicale. Il suo disco d’esordio fu Just as I Am del 1971, che conteneva tra le altre “Ain’t No Sunshine”diventata poi una delle sue canzoni più celebri e amate.

Il suo secondo disco, Still Bil, dell’anno successivo, conteneva un altro grande successo, “Lean on Me”: con questa canzone Withers raggiunse per la prima volta il primo posto della Hot 100 di Billboard, la più citata e importante classifica della musica statunitense. Nel 1975 Bill Withers lasciò la Sussex Records con cui aveva iniziato la carriera e firmò un nuovo contratto con la Columbia Records, con i cui discografici però i rapporti non furono mai ottimali.

Dopo aver pubblicato in tutto sette dischi negli anni Settanta, Withers rallentò la sua produzione scrivendo un solo altro disco nel 1985, Watching You Watching Me. Alla vita e alla carriera musicale di Withers è dedicato un documentario intitolato Still Bill, presentato al South by Southwest Film Festival di Austin del 2009. In un comunicato diffuso dalla famiglia si legge: «Siamo distrutti dalla perdita del nostro amato e devoto marito e padre. Un uomo solitario con un cuore spinto a connettersi con tutto il mondo, con la sua poesia e la sua musica ha parlato con sincerità alle persone e le ha unite tra loro».

Fonte: https://www.ilpost.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *