Una vittoria che protegge il territorio degli indigeni peruviani in Amazzonia contro lo sfruttamento delle multinazionali del petrolio

La decisione presa dalla corte di giustizia dell’Institute of Legal Defense (IDL) ha stabilito che il governo deve esclude le regioni abitate dalle popolazioni indigene dell’Amazzonia vicino al confine con il Brasile da qualsiasi esplorazione e sfruttamento petrolifero,

una vittoria importante per le comunità native che hanno combattuto e stanno combattendo da anni contro i progetti di esportazione petroliferi e minerari sul loro terra,

in questo caso, l’Organizzazione Regionale dei Popoli Indigeni dell’Est aveva portato in causa nel 2017 il governo e l’agenzia statale per l’energia Perupetro per richiedere la sospensione delle autorizzazioni, già concesse dal governo, per consentire lo sviluppo di tre fonti di estrazioni petrolifere nella regione di Loreto, situata nell’Amazzonia settentrionale del Perù.

Il Ministero per l’energia e le miniere del Perù e la compagnia Perupetro avevano pianificato di sviluppare zone petrolifere all’interno del parco nazionale della Sierra del Divisor, sede di gruppi indigeni che vivevano in isolamento volontario, che sono stati riconosciuti dal governo nel 2018 e 2019, secondo fonti governative.

Il progetto avrebbe minacciato la sopravvivenza delle comunità indiane potenzialmente distruggendo le sorgenti dei fiumi, disboscando parti di foresta e rendendo molto più complessa la sopravvivenza delle tribù,

cosa già successa nel 2014 quando proprio una fuoriuscita di petrolio degli impianti estrattivi della compagnia Perupetro aveva causa la contaminazione di diversi corsi d’acqua

Institute of Legal Defense ha dato ragione ai gruppi indigeni e sentenziato che lo stato del Perù debba stabilire una zona di protezione nell’area amazzonica in questione escludendola da esplorazioni volte all’estrazione di petrolio o altri minerali.,

inoltre ha esortato il governo peruviano a prevedere maggiori tutele per la regione, dichiarata area protetta nel 2015

   Maritza Quispe, avvocato di IDL ha dichiarato :

“Si tratta di una sentenza storica perché è la prima a favore degli indigeni peruviani in isolamento volontario contro le compagnie petrolifere.”

 

Fonte: https://www.positizie.it/2020/02/28/amazzonia-vittoria-degli-indigeni-peruviani-sulle-multinazionali-del-petrolio-bloccata-lesplorazione-delle-loro-terre/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *