Lo ha affermato nelle Filippine un avvocato del SOGIE.

Nelle Filippine un avvocato del disegno di uguaglianza sull’orientamento sessuale e l’identità e l’espressione di genere (SOGIE) ha affermato oggi – martedì 20 agosto – che il genere di un bambino non dovrebbe essere assegnato alla nascita.

Il legale ha aggiunto che in alcuni Paesi i genitori hanno la possibilità di inserire una ‘X’ o un ‘doppio trattino’ sulle informazioni sul genere sessuale del bambino.

James Montilla Doble di UP Center for Women’s and Gender Studies ha spiegato che l’orientamento sessuale si riferisce all’attrazione emotiva, affettuosa e sessuale di una persona nei confronti dei diversi generi.

L’identità di genere – ha aggiunto – è il modo in cui una persona si percepisce internamente, mentre le caratteristiche sessuali si riferiscono a cromosomi, ormoni e organi riproduttivi.

 

Fonte: https://www.cronacasocial.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *