Sfiducia a Toninelli, si vota il 21 marzo

Saranno discusse giovedì 21 marzo in Aula al Senato le mozioni di sfiducia al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli per la condotta tenuta sulla Tav. Lo si apprende al termine della conferenza dei capigruppo di palazzo Madama. Al momento sono state depositate la mozione del Pd e quella di FI. Mentre FdI non presenterà una mozione autonoma ma è intenzionato a votare sì alle dimissioni del ministro.

|Tav, Boccia da Genova: «Speriamo che prevalga il buonsenso» |Boccia: «Le infrastrutture sono la base del sostegno all’economia» |

Fallito quindi il tentativo dei senatori Andrea Marcucci (Pd) e Lucio Malan (FI) di anticipare alla prossima settimana la mozione la votazione. Per il senatore Salvatore Margiotta, capogruppo Pd in commissione Lavori pubblici: «Il ministro Toninelli non è all’altezza e deve dimettersi. L’Italia non può più stare dietro alle bizze e alle bugie di un ministro inadeguato che non sa neppure di cosa parla e che è stato messo dov’è solo per bloccare le grandi opere. Fino ad oggi abbiamo ascoltato solo menzogne ed inesattezze».

Perciò, dice Margiotta, «è arrivato il momento che qualcuno di più indicato si occupi di un settore strategico per la vita del Paese, soprattutto, nella fase di crisi economica che stiamo vivendo».

Per la senatrice Anna Maria Bernini la mozione di sfiducia è anche un modo per ribadire il sì alla Tav: «Come Forza Italia siamo in genere contrari alle mozioni individuali contro i ministri, ma in questa occasione il comportamento di Toninelli è stato molto grave. La Tav infatti è un’opera già finanziata, che prevede anche opere compensative da realizzare nei comuni del percorso della tratta ferroviaria. C’è un trattato internazionale autorizzato dal Parlamento e firmato dal Capo dello Stato. Non fare la Tav significherebbe determinare un danno economico e reputazionale inaccettabile, surreale e certamente sbagliato».

Sorgente: ilsecoloxix

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *