Viterbo: Corteo per il transito del corpo della patrona Santa Rosa e celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Lino Fumagalli

La patrona di Viterbo moriva il 6 marzo 1251 e il suo corpo venne seppellito a santa Maria in Poggio, nella chiesa della Crocetta. Il corpo però, sepolto direttamente nella terra, venne ritrovato miracolosamente incorrotto sette anni dopo: nel 1258. Papa Alessandro IV decise così di traslarlo nel monastero di san Damiano, dove oggi si trova il santuario a lei dedicato.

Il corteo viene organizzato ogni 6 marzo, giorno della morte della patrona, ma quest’anno  è stato anticipato poichè il 6 marzo ricorre il giorno delle ceneri e  l’inizio della Quaresima.

Dopo la processione, nella basilica di santa Rosa la preghiera e il bacio del cuore della patrona e la benedizione del pane e alle 18,30 si terrà la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Lino Fumagalli. Presenti le massime autorità istituzionali

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *